L’ inverno è davvero la prima causa dell’influenza? Scopriamolo!

L’ inverno è davvero la prima causa dell’influenza? Scopriamolo!

Malanni di stagione in inverno

È luogo comune pensare che il freddo sia la causa di malesseri invernali, quali raffreddore, tosse, mal di gola…ma è davvero così? In realtà il problema non è il freddo di per sé, ma tutto un insieme di fattori che combinati tra loro favoriscono l’insorgere dei malanni di stagione.

In inverno, infatti, si sta maggiormente in ambienti chiusi, più a stretto contatto gli uni con gli altri e dove la qualità dell’aria non è sempre ottimale. Gli impianti di riscaldamento e l’ambiente asciutto favoriscono la disidratazione delle mucose delle vie aree superiori, una delle prime barriere difensive del nostro organismo. Le mucose respiratorie, essendo rivestite dalle ciglia, facilitano la rimozione di eventuali intrusi agendo come “spazzini”. Con il freddo e la disidratazione, il loro movimento rallenta notevolmente favorendo così il contatto di virus e batteri con il nostro organismo.

Per difenderci da questi effetti patogeni entra in campo il nostro sistema immunitario, la vera e propria “squadra di difesa” del nostro organismo! Individua virus, batteri ed agenti esterni, li distrugge e grazie alla sua “memoria immunologica”, riesce a riconoscerne un eventuale ritorno.

Ognuno ha il proprio sistema immunitario, per questo ciascuno di noi reagisce in modo diverso alle infezioni.

Virus e batteri

Il freddo non è quindi il primo e solo responsabile di farci ammalare, semplicemente impedisce al nostro sistema immunitario di difendersi adeguatamente da virus e batteri che riescono ad entrare più facilmente in contatto con il nostro l’organismo.

Parliamo di virus e batteri…sicuri di sapere la differenza?

I virus sono dei microrganismi, particelle, che riuscendo ad entrare nelle cellule si riproducono ed infettandole causano l’infezione. La maggior parte delle malattie invernali è dovuta ai virus e grazie a farmaci adatti è possibile sconfiggerli. È importante ricordare che in questi casi gli antibiotici risultano inefficaci.

I batteri, invece, sono microrganismi unicellulari in grado di sopravvivere autonomamente anche all’esterno dell’organismo, al contrario dei virus. Per debellarli ecco quindi che entrano in gioco gli antibiotici: molecole di origine naturale o chimica, in grado di bloccare la riproduzione dei batteri o di ucciderli.

Prevenire è meglio che curare…e anche l’alimentazione può venirci in aiuto per contrastare i disturbi invernali.

Se con gli alimenti non riesci ad assumere tutte le sostanze utili rivolgiti al tuo Farmacista Specializzato per farti consigliare degli integratori.

Alimenti per la prevenzione

Cinque porzioni al giorno di frutta e verdura
Un vero toccasana per fare il pieno di vitamine, minerali e antiossidanti indispensabili per aumentare le nostre difese.

Vitamina C
Potente antiossidante che contribuisce al sostegno del sistema immunitario, protegge le cellule dallo stress ossidativo e favorisce l’assorbimento del ferro.

Fibre
Sono componenti degli alimenti vegetali che il nostro organismo non riesce ad assimilare, ma che rappresentano il nutrimento principale della nostra flora batterica intestinale.

Vitamina D
Coinvolta in moltissime funzioni, è anche molto utile per contrastare le infezioni. Si tratta di una vitamina che per l’80% viene sintetizzata con l’esposizione al sole. Vista la difficoltà di assumerla spesso si ricorre all’integratore.

Aglio e cipolla
Sono ricchi di vitamine e minerali e hanno proprietà antisettiche e fluidificanti, tanto da essere considerati veri e propri farmaci nella medicina naturale.

Curcuma
Potentissimo antiossidante e antinfiammatorio naturale.

Zinco
Minerale che si può trovare nei semi, nei cereali integrali, nel pesce e nei molluschi.

Omega-3

Acidi grassi essenziali che si trovano prevalentemente nel pesce azzurro, nelle noci e nei semi di lino.

Vitamine del gruppo B
Si trovano in cereali integrali, verdura a foglia verde, uova, carne bianca e latticini.

Alimenti da evitare

È fortemente consigliabile ridurre i cibi che sostengono l’infiammazione, come ad esempio zuccheri semplici (dolci, caramelle, merendine ecc.); cereali raffinati come pasta e pane bianchi, ma anche salumi, insaccati, carni rosse e formaggi.

Il Covid insegna…

Quando parliamo di prevenzioni dei malesseri invernali è buona regola far tesoro di quanto abbiamo imparato durante la pandemia:

  • lavare spesso le mani con acqua e sapone;
  • aerare spesso i locali in cui soggiorniamo più a lungo;
  • curare la pulizia degli ambienti e delle superfici;
  • evitare di toccare occhi, naso e bocca con le mani non lavate;
  • distanziarsi dagli altri soprattutto in caso di sintomi influenzali.

Quali rimedi adottare?

Possiamo alleviare i sintomi influenzali e da raffreddamento con l’aiuto di una serie di integratori.

Possiamo contare su:

  • N-Acetilcisteina, per proteggerci dai radicali liberi e per fluidificare il muco;
  • Salice bianco, un’aspirina naturale, utile anche come antinfiammatorio;
  • Propoli e miele, alleviano tosse e mal di gola;
  • Drosera, proprietà antinfiammatorie e disinfettanti, efficace nel lenire la tosse.

La tua Farmacia di fiducia

Scegliere la tua Farmacia è fondamentale:
ci avvicina alle tue esigenze
permettendoci di accompagnarti,
anche a distanza,
in un percorso di benessere pensato per te.

Trova la tua farmacia